30 Marzo 2014
IOS Push notifications iOS 6 con Sencha Touch 2.2

Se state cercando di inviare una Push Notification al vostro iOS6 iPhone/iPad usando Sencha Touch 2.2 probabilmente avrete incontrato diversi problemi. In questo articolo vedremo passo passo come configurare i certificati, impostare il file Sencha package.json ed inviare una push notification con uno script PHP o C#.

Introduzione

In accordo con la documentazione Sencha – http://docs.sencha.com/touch/2.2.1/#!/api/Ext.device.Push – è possibile abilitare l’App per le push notification con il seguente codice

Sembra semplice ma non bisogna farsi ingannare, la parte più farraginosa sono i certificati Apple! Infatti è necessario generare i certificati APN dal portal developer.apple.com e configurare correttamente il file package.json del progetto Sencha Touch.

Vediamolo passo passo. In questo tutorial assumo che siate familiari su come funzionino le Push Notifiche native. Se non lo siete seguite questo tutorial di 30 minuti, vi chiarirà molti aspetti http://www.raywenderlich.com/32960/apple-push-notification-services-in-ios-6-tutorial-part-1.

Ora passiamo alla versione con Sencha Touch.

Certificati

Andate su developer.apple.com e premi su Profiles.
Una volta dentro selezionare Identifiers -> App IDs -> and premere Edit.

Create il certificato di Push Notifications e scaricatelo. In questo esempio lo abbiamo chiamato aps_development.cer.

Ora bisogna trasformarlo in .pem.

appnameKey.p12 è la chiave privata usata per generare il certificato di push dal vostro Mac. Potete esportarla usando il Keychain del Mac.
Ora potete inviare le push alla vostra App. Prima di scrivere codice verifichiamo che il certificato sia effettivamente valido.

Se il server Apple risponde e potete scrivere qualche carattere da terminale prima che la connessione si chiuda allora avete fatto un buon lavoro e siamo pronti per configurare Sencha.

Configure Sencha Touch

In Sencha 2.2 per configurare le push dovete editare il file package.json impostando i valori come descritti nell’immagine qui sotto. Attenzione! Usate esattamente i nomi riportati sull’Apple Developer Portal per l’applicazione che state configurando.

Segnatevi applicationName, applicationId e bundleSeedId.

Tutte le altre configurazioni possono essere lasciate impostate come i valori di default. Per abilitare l’App alle push dovete fare l’entitle manuale dell’App. Di seguito l’entitle file del nostro esempio.

Attenzione a application identifier = SeedId + applicationId. In questo esempio: W7ZXX7HU42.com.app.it.

NOTA: ora siamo in sandbox. Quando pubblicherete l’App in produzione ricordatevi di cambiare aps-enviroment a production.

<key>aps-environment</key>
<string>production</string>

Ora siamo pronti a compilare l’App e applicare il nostro entitlement.

Il file appname.app può essere installato sul vostro device e siete pronti per ricevere le push notifications in sandbox!

Push notification server

Ci sono diversi modi per inviare le notifiche push al vostro smartphone. Per questo esempio adottiamo due soluzioni semplici e veloci, una in PHP con la classe SimplePush e una in C# con la libreria PushSharp.

Il codice PHP qui riportato usa il certificato ck.pem. Basta passare il device token e il gioco è fatto.

Il device token non sapete dove prenderlo? Quando Sencha si registra alle push lo ritorna on callback. In alternativa questo codice per iOS6 lo visualizza.

PushSharp

La soluzione con PushSharp necessita la conversione del certificato in .p12

Ora è possibile inviare anche da C# le notifiche!

Nota di aggiornamento al 20 agosto 2015.
Questo articolo è stato scritto un paio di anni fa. Ora le push notifications su iOS8 sono cambiate e Sencha Touch ha una procedura più semplice per abilitarle. Rimane solo il giro dei certificati che è sempre lo stesso. Prossimamente seguirà un tutorial aggiornato 🙂

Tag
Intré Camp – 30 Ottobre 2018

Racconto del camp aziendale svoltosi a Erba, castello di Casiglio.

Intré Camp – 26 Giugno 2018

Racconto del camp aziendale svoltosi all'agriturismo La Camilla

Agile Venture Prato 2018

Il racconto della giornata della prima edizione di un agile venture in quel di Prato.

A reactive programming example
Milan Kotlin Community Conf

The first Kotlin related Italian conference made from the community to the community!

Let's see how was it...

DroidCon IT, Turin, 19 & 20 April 2018: our report
Milan Kotlin Community Conference

How, why and what has lead us to the Milan Kotlin Community Conference.

Intré Camp – 13 Febbraio 2018

Racconto del camp aziendale svoltosi a Pontida, agriturimo Polisena

Vert.x – 4o articolo su Mokabyte!

4o articolo sul mondo Vert.x a cura di Marco

Vert.x – 3o articolo su Mokabyte!

3o articolo sul mondo Vert.x a cura di Marco

NoSlidesConf 2017

NoSlidesConf: una conferenza diversa dal solito

Vert.x – 2o articolo su Mokabyte!

2o articolo sul mondo Vert.x a cura di Marco

Vert.x – 1o articolo su Mokabyte!
IAD Urbino 2017 – Conferenza 18 Novembre

Racconto della conferenza presso l'università degli studi Carlo Bo di Urbino

IAD Urbino 2017 – Unconference 17 Novembre

#IAD17: Racconto della giornata di unconference presso l'Università degli Studi Carlo Bo di Urbino

Intré Camp – 5 Ottobre 2017

Racconto del camp aziendale svoltosi all'agriturismo La Camilla

Intré Camp – 18 Maggio 2017

Resoconto del camp aziendale svoltosi all'Oasi di Galbusera Bianca

CloudConf Torino 2017

CloudConf 2017 a Torino. Come è andata?

Mini IAD Vimercate 2017

Il racconto della giornata al Mini Italian Agile Day tenutasi a Vimercate.

Codemotion Milano 2016

Nel week-end del 25-26 novembre 2016 si è svolto il Codemotion Milano 2016.
Francesco Sacchi e Ferdinando Santacroce ci raccontano com'è andata.

Angular Conf 2016

Il racconto della nostra giornata alla Angular Conf 2016 a Torino, sia come spettatori e soprattutto come sponsor.

Intré Camp – 3 Novembre 2016

Un racconto di come è andata la nostra giornata di team building, tra sorrisi e battaglie ;)

Node.Js Italian conference – V edition

Cronistoria sulla nostra partecipazione alla 5^ edizione della Node.Js Italian Conference, con tante belle foto, stickers e...leggete :)

Business24 TV: Fabio Ghislandi presenta Intré

In questo breve intervista viene presentata Intré e il suo innovativo approccio allo sviluppo di software.

Come cambia il mondo dei linguaggi
WebRTC – #1 Video-Chat in javascript

Con la tecnologia WebRTC (Real Time Communication www.webrtc.org) è possibile integrare, all’interno di applicazioni che comprendono javascript, funzionalità di audio e video-chat, registrazione chat, condivisione schermo e signaling.

Future e Promise in Scala

Primo post sulla programmazione in Scala dedicato a future e promise, due costrutti fondamentali per la programmazione concorrente.

Come inviare dati live da un’applicazione C# Desktop al web usando le WebSocket

Questa è una guida passo passo su come esporre dati live da un'applicazione C# console ad un web browser usando le WebSocket. L'esempio è stato testato su Windows 7.

IOS Push notifications iOS 6 con Sencha Touch 2.2

Se state cercando di inviare una Push Notification al vostro iOS6 iPhone/iPad usando Sencha Touch 2.2 probabilmente avrete incontrato diversi problemi. In questo articolo vedremo passo passo come configurare i certificati, impostare il file Sencha package.json ed inviare una push notification con uno script PHP o C#.

Creare una issue in Jira con i sub-task predefiniti

E' possibile programmare script in Atlassian Jira usando Groovy. Questi script possono essere eseguiti allo scattare di un evento come alla creazione di una issue o al suo aggiornamento. Sfruttando questo principio vediamo come creare uno script che crea i sub-task in automatico alla creazione di una Issue.

Lego controllato con Cloudfoundy via WebSockets

Questo è un breve test di come è possibile controllare Lego Mindstorm con Cloudfoundry usando HTML5 e WebSockets.

Beaglebone how-to. Come cambiare lo stato di una pagina web premendo un pulsante con node.js

Questo articolo descrive come intercettare l'interrupt GPIO di una beagle bone e aggiornare, via web sockets, una pagina web usando node.js.

youSCADA presentato al Graphical Web 2012

Come controllare e monitorare i device usando una piattaforma Cloud? La soluzione è stata presentata al Graphical Web 2012 a Zurigo.

Chiamare una REST API con node.js

Node.js sta rivoluzionando il modo di programmare le piattaforme software. Basato sul Google V8 JavaScript Engine permette di scrivere codice lato server in JavaScript.

Top
Ogni nostro Sprint ha l'obiettivo di massimizzare il Valore per l'utente finale
Il tuo browser non è aggiornato!
Aggiornalo per vedere questo sito correttamente.Aggiorna ora

×